Cagliari Festival Scienza 2018

 

L’8 novembre 2018, alle ore ore 16, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Cagliari, si terrà l’inaugurazione dell’undicesima edizione del Cagliari FestivalScienza

Ad aprire l’evento ci sarà un’esibizione concertistica tenuta da docenti e alunni del Conservatorio di Musica “G. P. da Palestrina” di Cagliari diretto dal prof. Giorgio Sanna.

A seguire, alle 17,  il Magnifico Rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo, introdurrà le conferenze inaugurali curate da due importanti ospiti: Marica Branchesi (Gran Sasso Science Institute) che presenterà la conferenza dal titolo “Esplorando l’universo con suono e luce” e Ettore Majorana (INFN Roma) che parlerà di “Onde gravitazionali oggi e domani“.

Il Festival, che quest’anno ha come tema “Scienza e risorse”, proseguirà per sei giornate con un programma ricco di appuntamenti in cui sarà presente anche il Dipartimento di Fisica che proporrà per l’occasione conferenze, laboratori e dibattiti per le scuole e l’apertura del Museo di Fisica di Sardegna.

Il Museo di Fisica sarà visitabile, previa prenotazione tramite mail agli indirizzi  museo.fisica@dsf.unica.it e divulgazione.fisica@dsf.unica.it, nei giorni:

  • 8 novembre dalle 11.30 alle 12.30
  • 9 novembre dalle 11.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 16.30
  • 12 novembre dalle 15.30 alle 16.30

Saranno inoltre disponibili presso il Dipartimento di Fisica, sempre tramite prenotazione agli stessi indirizzi mail, i seguenti laboratori rivolti alle scuole secondarie di primo grado:

Nei giorni 8 e 12 novembre:

  • dalle 10.30 alle 11.30 ” Radioattività a merenda” a cura di Alessandra Bernardini;
  • dalle 11.30 alle 12.30 “Marie Curie e i segreti della materia” a cura di Alessia Zurru;

il 9 novembre:

  • dalle 10.30-11.30 e dalle 11.30 alle 12.30 “Fisica in gioco” a cura di Giuliano Malloci.

Inoltre tutti i giorni dal 8 al 13 novembre presso la Sala delle Volte dell’Exma’ sarà visitabile:

il laboratorio “A caccia di raggi cosmici” a cura di Corrado Cicalò in collaborazione con Stefano Boi e Alice Mulliri : il progetto Extreme Energy Events ha come argomento lo studio di raggi cosmici attraverso una rete di rivelatori istallati presso circa 50 istituti di istruzione secondaria italiani (tra cui i licei scientifici Alberti, Michelangelo e Pacinotti di Cagliari e l’istituto Levi di Quartu). Il progetto, nato nel 2008 da un’idea del prof. Zichichi è attualmente in piena fase di presa dati. Sono stati ottenuti interessanti risultati sulle caratteristiche degli sciami atmosferici e sul loro flusso al suolo. Il laboratorio prevede alcune semplici esperienze con rivelatori per raggi cosmici di piccole dimensioni.

Venerdì 9 novembre presso la sala conferenze dell’Exma‘:

alle 10.15 Viviana Fanti e Alessia Zurru presenteranno “Scienza Ribelle” rivolto agli adulti e agli studenti di scuola secondaria superiore: una discussione sugli stereotipi e le differenze di genere nel mondo scientifico (e non solo) preceduta da qualche racconto breve sulla vita di scienziate e scienziati anticonvenzionali che hanno ribaltato gli stereotipi, aprendo nuovi scenari nel mondo scientifico, culturale e nella società civile.

alle 11.30 Giulia Manca presenta “Alla scoperta dell’Higgs e oltre” per adulti e studenti delle scuole superiori: dalla fisica delle particelle ai grandi progetti di acceleratori nel mondo con particolare attenzione all’LHC al CERN. I più recenti risultati e le prospettive future, con particolare attenzione al contributo italiano in tali progetti.

alle 18.30 Biagio Saitta presenta “Neutrini: una risorsa quasi inesauribile“: I neutrini hanno fornito una straordinaria quantità di informazioni e promettono di avere ancora molto da rivelare per il futuro.

Martedì 13 novembre presso la sala conferenze dell’Exma‘:

alle 10.30 Matteo Cadeddu, Francesca Dordei, Riccardo Murgia, Francesca Pani e Matteo Tuveri presentano COSMICOLLAGE : Lo spettacolo nasce come una breve rielaborazione di una delle Cosmicomiche di Italo Calvino attraverso i filtri della musica e della narrazione teatrale. Con un approccio inconsueto e immaginifico verranno ripercorse le principali tappe che hanno contrassegnato l’espansione del nostro Universo. Dai suoi primi istanti di vita, in cui tutta la materia era concentrata in unico punto, fino al meraviglioso insieme di galassie visibili oggi, verrete trascinati in un affascinante viaggio lungo quasi 14 miliardi di anni.

Per maggiori informazioni e il programma completo del festival vai su: http://www.festivalscienzacagliari.it/

o scarica la Brochure in formato PDF

Scarica l’ Invito per l’inaugurazione del Festival .

Share