Cagliari in festa per SHARPER

 

Venerdì 28 settembre il mondo della Ricerca ha incontrato la Città durante la Notte dei Ricercatori, un evento che si è svolto in contemporanea in numerose città italiane ed europee.

La Notte dei Ricercatori rappresenta ogni anno una preziosa occasione di incontro e confronto tra i cittadini e i ricercatori ma quest’anno aver accolto la sfida di portare la Ricerca in Piazza, proprio nella centralissima Piazza Garibaldi, con il supporto del Comune di Cagliari partner del progetto, ha rappresentato il vero successo dell’iniziativa con una partecipazione del pubblico superiore ad ogni aspettativa.

Cagliari, insieme a Nuoro, e ad altre 10 città in tutta Italia, ha aderito al progetto nazionale SHARPER, (SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience) finanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Skłodowska-Curie del programma Horizon 2020 e coordinato a livello nazionale dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro. 

Oltre che nella Piazza Garibaldi, l’evento si è svolto anche in altre sedi della Città: con l’OpenLab “Dal bianco e nero al colore” presso la Clinica Dermatologica del San Giovanni di Dio, le visite guidate al Rettorato, alla collezione Piloni, all’Archivio storico e alla sala Settecentesca della Biblioteca. Ma anche con un trekking scientifico alla scoperta delle personalità del nostro mondo culturale nel rione in Castello e a Marina Piccola, dove l’auditorium del porticciolo ha ospita il Progetto Neptune sul monitoraggio e la gestione spiagge del golfo di Cagliari. Ed infine con “Un mare di stelle” e lo “Star party” curati dall’Osservatorio Astronomico di Cagliari si è conclusa la serata sotto le stelle presso la Società Canottieri Ichnusa.

Il successo dell’evento è frutto di tre mesi di lavori organizzativi curati dalla Sezione di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare capofila dell’iniziativa con il Dipartimento di Fisica e la Direzione Ricerca dell’Università di Cagliari. Ad arricchire la serata di contenuti c’erano i tanti ricercatori universitari dei nove dipartimenti coinvolti e i tanti partner di Sharper: l’INAF con l’Osservatorio Astronomico di Cagliari, il CRS4, il 10Lab di Sardegna Ricerche, Scienza Società Scienza, Laboratorio Scienza, l’Associazione IDEAS, la Polizia Scientifica, i Vigili del fuoco, i Ris-Carabinieri e il CTM.

Un supporto straordinario è stato fornito dai 10 studenti volontari del Corso Magistrale in Fisica e da oltre 20 studenti dell’Istituto Superiore De Sanctis Deledda che grazie ad un progetto di Alternanza Scuola Lavoro hanno rappresentato lo STAFF di riferimento per il pubblico, gestendo l’Info Point, guidando il pubblico tra i gazebo e omaggiando i tantissimi bambini presenti con i gadget di SHARPER che potevano essere ritirati  al completamento della Night Card con i “gufetti-bollino” ottenuti visitando gli stand.

Notte dei Ricercatori 2018

_DSC5527
ndr_2018_20
_DSC5588
_DSC5563
ndr_2018_11
ndr_2018_4
20180925_140201
ndr_2018_24
ndr_2018_9
ndr_2018_13
_DSC5537
_DSC5835
ndr_2018_38
ndr_2018_29
ndr_2018_28
ndr_2018_7
20180928_185020
ndr_2018_37
20180928_211403
ndr_2018_3
_DSC5836
ndr_2018_41
_DSC5545
_DSC5529
_DSC5578
_DSC5854
_DSC5587
ndr_2018_26
_DSC5842
ndr_2018_35
ndr_2018_15
20180928_180409
_DSC5583
_DSC5536
ndr_2018_22
_DSC5844
20180928_192620
20180928_210329
_DSC5856
_DSC5556
_DSC5584
ndr_2018_36
ndr_2018_18
_DSC5573
_DSC5548
ndr_2018_31
20180928_210326
_DSC5837
_DSC5581
ndr_2018_44
_DSC5586
20180928_222028
20180928_185150
_DSC5848
ndr_2018_25
_DSC5549
_DSC5589
ndr_2018_40
ndr_2018_33
ndr_2018_17
_DSC5850
ndr_2018_42
_DSC5530
_DSC5580
ndr_2018_12

[Alessia Zurru, 04 ottobre 2018]

 

 

Share