Donna di scienza 2020

 

Al via la seconda edizione del Premio “Donna di scienza” in Sardegna, bandito dall’Associazione Scienza Società Scienza per offrire un riconoscimento a figure femminili che abbiano contribuito a dare prestigio e avanzamenti alla Sardegna in campo scientifico.

L’Associazione ScienzaSocietàScienza promuove attività volte alla diffusione della cultura scientifica e considera la relazione tra le donne e la scienza uno dei temi importanti da portare avanti. Ancora oggi, infatti, la parità di genere, nonostante i traguardi raggiunti negli ultimi anni a livello locale, nazionale e internazionale, anche all’interno della comunità scientifica, resta fortemente condizionata dagli stereotipi e le donne continuano a essere marginalizzate nella ricerca, nelle pubblicazioni scientifiche, e in vari altri campi.

Il premio è rivolto a donne, nate oppure operanti in Sardegna o per la Sardegna, e che abbiano svolto attività nel campo della ricerca scientifica, della didattica della scienza, della diffusione della cultura scientifica, anche attraverso l’uso dei media.

Giovanna Puddu riceve il premio da Carla Romagnino

 

La prima edizione del premio è stata assegnata alla professoressa Giovanna Puddu per il suo lavoro di ricerca svolto al CERN nel campo della fisica nucleare, per il fondamentale ruolo avuto nella creazione della sezione di Cagliari dell’INFN e per il suo notevole impegno nell’insegnamento universitario e nella formazione dei giovani maestri in campo scientifico, nonché per la sua costante attenzione alla intermediazione tra didattica e divulgazione della scienza.

 

Il premio è organizzato in collaborazione con le Università degli Studi di Cagliari e Sassari, l’INAF e l’Osservatorio Astronomico di Cagliari, la sezione di Cagliari dell’INFN.

Per maggiori informazioni sul Premio Donna di Scienza 2020 vai alla pagina Facebook dedicata o sul sito del Cagliari Festival Scienza:

Premio “Donna di scienza”

[29 maggio 2020]

Share